Sbiancamento fai da te

Il Ministero delle Finanze ha recentemente osservato che le prestazioni a fini estetici o sj.bdj.2013.437-f1comunque non sanitari vanno assoggettate ad IVA, la quale osservazione poteva lasciarci qualche dubbio ad esempio sugli sbiancamenti. Se non si tratta di prestazioni sanitarie ma estetiche, non solo vanno assoggettate ad IVA ma possono anche essere effettuate da non medici, dalle estetiste, ad esempio.

Ebbene, in India probabilmente qualcuno l’ha pensata proprio così, con la conseguenza che si è diffuso in modo capillare lo sbiancamento fai da te. Con la conseguenza che è stata osservata una epidemia di abrasioni dentali, con sensibilità e perdita di sostanza dentale. La foto mostra uno dei casi riportati, con la polpa dentale esposta.

Ora, ciò indica che anche lo sbiancamento, nonostante possa essere considerato una prestazione estetica, ha in realtà notevoli implicazioni sanitarie, per cui va riservato ai medici-odontoiatri.

Website Pin Facebook Twitter Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google StumbleUpon Premium Responsive

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenti protetti da WP-SpamShield Spam Plugin