Caso clinico: impianti e protesi mobile

Paziente di 74 anni giunge alla nostra osservazione perchè non riesce a portare la protesi inferiore.

All’anamnesi è stato posizionato un impianto in zona 33 e uno in zona 43. L’impianto 33 non si è integrato per cui il paziente si presenta solo con l’impianto 43 che porta un attacco per la protesi mobile. Queste le foto iniziali:

def_visodef_viso_primadef_prima

 

 

Scelgo di ribasare la protesi già in possesso del paziente. Queste le foto finali:

 

def_viso_dopodef_dopo

 

 

 

 

Va bene, dal punto di vista economico (mio) sarebbe stato preferibile:

  • reinserire l’impianto fallito 33
  • rifare del tutto la protesi
  • rifare l’attacco sull’impianto 43
  • rifare anche la protesi superiore

ma la domanda che mi resta è: per quale ragione ci sono molti bravi implantologi ma rari appassionati di protesi mobile?

 

Website Pin Facebook Twitter Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google StumbleUpon Premium Responsive

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenti protetti da WP-SpamShield Spam Plugin