Ordine dei Medici?

Ecco il nuovo Consiglio dell’Ordine dei Medici di Venezia come dovrebbe essere eletto fimmgest_malekmediatiquesto fine settimana:

  • 6 FIMMG
  • 3 dentisti
  • 1 CIMO
  • 1 SUMAI
  • 1 radiologo
  • 1 medico legale
  • 1 pediatra
  • 1 pensionato

Totale 15 voti. Il che significa che Medici di Base e dentisti hanno già la maggioranza, senza bisogno di nessun altro.

Bel colpo. Per i medici di base, non c’è dubbio.

In realtà per i dentisti non è proprio un grande affare se pensavano di fare l’ago della bilancia, perchè in nessun caso sarà possibile raccogliere una qualunque altra maggioranza. Per cui dovranno rassegnarsi a fare gli “yes men” per la FIMMG.

Ma la cosa che più salta agli occhi è l’assenza degli ospedalieri.

Su 3789 iscritti all’Albo Medici a Venezia gli ospedalieri sono almeno 2500 ma sono rappresentati solo da un esponente di un sindacato di minoranza (CIMO) e (forse) da un radiologo. Situazione strana, davvero.

Di fronte a questo scenario, viene da domandarsi: ma l’Ordine dei Medici rappresenta davvero, ancora i medici? O invece rappresenta un solo sindacato?

Il problema ovviamente non è della FIMMG, la quale dimostra di essere un sindacato con le palle e di saper far valere i propri interessi. Il problema è lo scollamento tra la base rappresentata e i rappresentanti.

Vero è che questa situazione fa venire in mente l’avvertimento di Platone: chi non si interessa di politica corre il rischio di essere governato dai meno capaci.
Perchè se gli ospedalieri si muovono, non c’è trippa per gatti. E infatti gli ospedalieri si sono mossi, questa è la lista che propongono:

ramu

  1. Bruscagnin Andrea Radiologia Mirano
  2. Barbato Ornella   Medicina Mirano
  3. Boscolo Bariga Angelo Medicina Chioggia
  4. Brugiolo Roberto   Geriatria Mestre
  5. De Risio Alessandro   Psichiatria Portogruaro
  6. De Riva Carlo  Medicina Mestre
  7. Gatti Carlo   Oncologia Chioggia
  8. Lorenzi Santino   Nefrologia Venezia
  9. Martinelli Ivo   Rianimazione Venezia
  10. Paladin Francesco   Neurologia Venezia
  11. Panese Sandro   Malattie Infettive Mestre
  12. Piccolo Lucia   ORL (Associazione Donne Medico)
  13. Ramuscello Salvatore   Chirurgia Chioggia
  14. Scevola Moreno   Lungodegenza Noale
  15. Zambon Cristiano   Pronto Soccorso Venezia

Revisori dei Conti

  1. Bergamasco Margherita Laboratorio Analisi Venezia
  2. Lazzarini Celio Laboratorio Analisi Portogruaro

 

Ora, è evidente che l’eventuale vittoria della lista degli ospedalieri modificherebbe radicalmente la storia dell’Ordine dei medici di Venezia.

Perciò aspettiamo con curiosità il risultato delle urne. Chi avesse voglia di approfondire qui può scaricare il programma della lista ospedalieri, di cui riportiamo un estratto:

  1. Istituire all’interno dell’Ordine, sul modello vigente in altri paesi europei, un organismo che tuteli il Medico con forza, difendendo in ogni modo la sua immagine nelle controversie medico-legali per limitare al minimo il ricorso ad avvocati e le conseguenti spese;

  2. Sburocratizzare il nostro lavoro: l’attuale sistema è farraginoso e le pastoie amministrative appesantiscono il lavoro quotidiano;

  3. Applicare realmente la normativa Europea sugli orari di lavoro: i sanitari italiani sono gli unici in Europa a non aver tutela e rispetto del riposo tra turni successivi;

  4. Definire con chiarezza i rapporti tra Medico e altre Professioni Sanitarie, nel rispetto delle prerogative, ma soprattutto dei reciproci ruoli.

  5. Superare il paradosso dell’obbligo per il medico di assicurarsi, ma senza l’obbligo per le compagnie di fornire l’assicurazione (com’è, per esempio, per la RC auto), favorendo i cartelli e mettendo il professionista medico in balìa di tariffe e regole insostenibili.

  6. Operare con la massima trasparenza: i consigli dell’Ordine saranno aperti a tutti. Coerentemente, vogliamo che la partecipazione alle future elezioni sia massima e percio’ sosteniamo la petizione per il voto telematico: fallo anche tu, cliccando su http://www.change.org/p/voto-telematico-per-ordini-dei-medici-partecipazione-e-democrazia

Website Pin Facebook Twitter Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google StumbleUpon Premium Responsive

5 pensieri su “Ordine dei Medici?

  1. In un momento drammatico per il Servizio sanitario pubblico c’è bisogno di un Ordine in grado di essere molto di più di una cinghia di trasmissione di sindacati. E’ ora che chi si trova nell’occhio del ciclone, noi ospedalieri, ci rimbocchiamo le maniche e facciamo, finalmente, la nostra parte. Dimostriamo di volere gestire e non essere gestiti. Gabriele

  2. Agli Ospedalieri o Dipendenti diretti del SSN dell’Ordine M.C,poi anche Od,. da trentacinque anni ( ovvero dall’entrata in vigore dello stesso SSN non gli è mai fregato un c…. salvo ad essere chiamati per responsabilità penali e sanzioni così li’ si c…. s…..!) . Affari loro perché pensano che l’assicurazione che l’ALLS ha stipulato per loro sia più che sufficiente e si sentono in una botte di ferro!!! Poveri illusi perché il penale….. ..(basta leggere i giornali che non vedono l’ora di sbattere il mostro in prima pagina !). Ovvio che se ci fosse un Ordine Nazionale (e di riflesso Provinciale) a difenderti con protocolli stabiliti …. forse ci sarebbe maggior partecipazione a queste ed ad altre future Elezioni da parte dei Dipendenti del SSN. (scusate i puntini ma in questo momento non mi viene altro in mente e qualcuno se vuole mi aiuti)

  3. Questa lista di soli “ospedalieri” non avrà molto successo per il semplice motivo che i medici ospedalieri e della dipendenza in generale storicamente hanno poco partecipato alle elezioni ordinistiche, lasciando ampio spazio ad un’unica componete minoritaria. Se l’ OMCeO fosse davvero espressione democratica dell’intera categoria nelle sue multiformi anime, dovrebbe vedere rappresentati in maniera proporzionale appunto tutte le componenti o per lo meno quelle più numerose. Dovevate pensarci prima e soprattutto cercare di promuovere un reale cambiamento non solo nella composizione dei rappresentanti ma soprattutto proponendo un programma “politico” che tuteli davvero l’interesse della categoria e con esso quello della salute pubblica, che deontologicamente dovrebbe essere l’unico nostro dovere di medici.
    Così non è e non sarà mai. Questa vostra lista appare solo una patetica risposta allo strapotere FIMMG.
    Lamarca Luciano ex Segretario dell’OMCeO di Venezia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenti protetti da WP-SpamShield Spam Plugin