Adeguamento dell’invio dei dati al Sistema TS

Con il 2021, nel pieno della seconda ondata del Sars-Cov2, entrano in vigore alcune modifiche circa la spedizione dei dati delle ricevute sanitarie da parte degli operatori sanitari.

Di fatto il primo segno del ritorno alla normalità, e non sai se essere contento o imprecare!

Semplificando e limitandoci agli odontoiatri, le modifiche introdotte dal Decreto Ministero Economia e Finanze del 19 ottobre 2020 sono le seguenti:

  • Tempistica: a partire dal 2021 le spese sanitarie dei cittadini vanno inviate al Sistema TS ogni mese.
  • Contenuti: oltre ai dati inviati fino al 2020, dal 2021 si deve inviare al Sistema TS:
    • Tipologia del Documento Fiscale. Può essere D (Documento commerciale, scontrino) o F (fattura). Noi facciamo difficoltà ad identificarci in tutte e due queste tipologie, perché non emettiamo scontrini come i bar, però la maggioranza delle nostre ricevute sono rilasciate a soggetti non titolari di partita IVA. Al momento probabilmente la cosa migliore è indicare F, fintantochè il ministero non chiarirà
    • Aliquota IVA o natura dell’operazione. Le nostre ricevute sono esenti, perciò dovremo indicare la natura dell’operazione ed omettere l’aliquota IVA. Nelle nostre ricevute compariranno perciò le seguenti voci:
      • N4: operazioni esenti, corrispondono alle nostre prestazioni;
      • N1: Escluse ex art.15, corrisponde alla marca da bollo. Questo campo va inserito nel tracciato solo se c’è il bollo, se l’importo della ricevuta è minore di 77.49 euro e non va applicato il bollo, il campo va omesso.
    • Opposizione da parte del cittadino all’invio dei dati al Sistema TS. Vale 0 se il cittadino NON si oppone, 1 se SI oppone. Se il cittadino si oppone, i dati vanno inviati comunque ma “senza l’indicazione del codice fiscale dell’assistito” (Art.2 comma 2c). Qui c’è un piccolo problema perché se si inviano i dati lasciando vuoto il campo del codice fiscale, il sistema risponde con codice di errore S018 (CF CITTADINO VUOTO) alla riga relativa. Se invece non si inserisce proprio il campo nel tracciato, il sistema risponde con codice di Errore E011 (FILE NON CONFORME ALLO SCHEMA DI VALIDAZIONE). Cioè, sembra che ad oggi, 10 Gennaio 2021, il Sistema TS non sia ancora adeguato al DMEF 19/10/20.

Quindi in definitiva il quadro riassuntivo dei nostri obblighi nei confronti del Sistema TS è il seguente:

Cittadino privato che NON si oppone all’invio Inviare i dati il mese successivo inserendo il tipo di documento e la natura dell’IVA (flagopposizione=0)
Cittadino privato che si oppone all’invio Inviare i dati il mese successivo senza l’indicazione del Codice Fiscale (al momento il Sistema TS non è ancora predisposto per la ricezione) inserendo gli stessi dati di cui sopra (flagopposizione=1)
Ditta o società con P.IVA Fare Fattura Elettronica – NON inviare i dati al Sistema TS (VIETATO)

Di seguito infine il tracciato aggiornato:

<documentoSpesa>

<idSpesa>

<pIva>000000000000</pIva>

<dataEmissione>2021-mm-dd</dataEmissione>

<numDocumentoFiscale>

<dispositivo>1</dispositivo>

<numDocumento>XX</numDocumento>

</numDocumentoFiscale>

</idSpesa>

<dataPagamento>2020-mm-dd</dataPagamento>

<flagOperazione>I</flagOperazione>

<cfCittadino>zsKN5zKLXBWFnpwd0Vhrri06WhqJJy+ERP6lhIs=</cfCittadino>

<pagamentoTracciato>NO</pagamentoTracciato>

<tipoDocumento>F</tipoDocumento>

<flagOpposizione>0</flagOpposizione>

<voceSpesa>

<tipoSpesa>SR</tipoSpesa>

<importo>100.00</importo>

<naturaIVA>N4</naturaIVA>

</voceSpesa>

<voceSpesa>

<tipoSpesa>AA</tipoSpesa>

<importo>2.00</importo>

<naturaIVA>N1</naturaIVA>

</voceSpesa>

</documentoSpesa>

Website Pin Facebook Twitter Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google StumbleUpon Premium Responsive

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenti protetti da WP-SpamShield Spam Plugin